software-ape

Software APE, tutto quello che c’è da sapere!

marzo 23, 2016 6:53 pm Pubblicato da Lascia il tuo commento




I software per la redazione della certificazione energetica

Per poter calcolare la prestazione energetica degli edifici i tecnici si servono di software ape specializzati, ciascuno dei quali presenta delle caratteristiche e delle funzionalità specifiche. Attualmente vi sono in commercio numerosi software ape per la redazione della Certificazione Energetica APE degli edifici, e vanno dai più semplici – o “semplificati” – a quelli maggiormente complessi. Ciascuno di questi programmi applica la procedura di calcolo dei fabbisogni di energia termica conforme alla normativa UNI-TS 11300. Per essere validi, questi programmi devono superare i test di validazione stabiliti dal CTI (Comitato Termotecnico Italiano), che prevedono uno scostamento massimo del +-5%.

 

Un esempio di software “semplificato”: il DOCET

Tra i software per la redazione della certificazione energetica per così dire “semplificati” vi è il DOCET, uno strumento di simulazione per la certificazione energetica degli edifici residenziali esistenti a bilanci mensili. Il DOCET è classificato come “Metodo di calcolo da rilievo sull’edificio”, secondo la metodologia di calcolo semplificata riportata all’interno delle norme tecniche UNI-TS 11300. Esso prevede la valutazione della prestazione energetica dell’edificio a partire dai dati di ingresso ricavati dalle indagini svolte direttamente sull’edificio, per analogia costruttiva con altri edifici e sistemi impiantistici coevi, integrata da banche dati o abachi nazionali. Il software nasce dalla ricerca di approcci semplificati volti a facilitare l’inserimento dei dati anche da parte di utenti che non siano in possesso di particolari competenze specifiche, definendo così un’interfaccia che consente di qualificare gli edifici dal punto di vista energetico in modo semplice e riproducibile. Il software si contraddistingue infatti per l’elevata semplificazione dei dati in input e la riproducibilità delle analisi, senza tuttavia rinunciare all’accuratezza del risultato.

 

Il nuovo DOCET v.3

Recentemente l’Enea, in collaborazione con l’Istituto per le Tecnologie della Costruzione del CNR, ha messo a disposizione il DOCET v.3, ossia la versione del software aggiornata alle nuove norme tecniche previste dal D.M. del 26 giugno 2015 contenenti le prescrizioni e i requisiti minimi degli edifici e le nuove Linee Guida Nazionali per la certificazione energetica degli edifici. Il DOCET v.3 può essere usato per 8-decreto-interministeriale-26-giugno-2015-adeguamento-linee-guida-nazionali-per-la-redigere la certificazione energetica APE di edifici residenziali esistenti aventi superficie inferiore o uguale a 200 metri quadrati, siano essi singole unità immobiliari o appartamenti in edifici condominiali. Se vuoi leggere ulteriori approfondimenti leggi il nostro articolo sul nuovo DOCET 2015.




 

Altri software per la redazione della certificazione energetica APE

Tra i numerosi software ape standard per la redazione della certificazione energetica degli edifici attualmente in commercio, tutti approvati e certificati dal CTI (Comitato Termotecnico Italiano) e conformi alle norme tecniche di calcolo UNI-TS 11300, i più noti ed utilizzati dai tecnici sono Acca Termus, Blumatica Energy, Euclide, Logical Termolog e Termo.

Vediamone alcuni:

Termo è un software per la certificazione energetica degli edifici semplice, versatile e completo, sviluppato in collaborazione con il Dipartimento di Energetica dell’Università Politecnica delle Marche. Questo software è utilizzato per redigere l’APE di abitazioni, negozi, uffici e tutti gli immobili di nuova costruzione. Con Termo è possibile redigere APE considerando tutte le possibili configurazioni di impianto e di strutture esistenti;

TerMus è un altro software ape molto diffuso per la certificazione energetica degli edifici, in linea con le normative nazionali e regionali vigenti. Può essere utilizzato per il calcolo della prestazione energetica (APE), per la qualificazione energetica (AQE) e per la redazione della Relazione Tecnica Legge 10/91;

Blumatica Energy viene utilizzato per la redazione di APE, AQE, Relazione Tecnica e di calcolo (Legge 10/91), per annunci commerciali, per il calcolo delle trasmittanze termiche di tutte le tipologie di componenti (con il confronto automatico ai limiti di legge), per le verifiche termoigrometriche di tutti i mesi dell’anno, per la determinazione degli eventuali interventi migliorativi possibili (con la valutazione dei tempi di ritorno dell’investimento e delle riduzioni di emissioni inquinanti in atmosfera, indicando tipologia e costo degli interventi). Offre la possibilità al tecnico di creare un proprio archivio interno personalizzabile, relativo ai dati climatici di tutti i comuni italiani, ai materiali da costruzione, alle strutture edilizie, ai ponti termici, ecc. Infine, consente l’esportazione dei dati per la registrazione dell’APE secondo quanto previsto dalle specifiche procedure delle seguenti Regioni: Abruzzo, Veneto, Piemonte, Emilia Romagna, Lombardia e Umbria.

 

I prezzi dei software APE attualmente in commercio variano da un minimo di 150 € per il pacchetto base della certificazione energetica fino a 500/600 €, a seconda della complessità e delle funzioni offerte.

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Emiliano Micheli