Il mondo degli affitti

giugno 23, 2016 4:07 pm Pubblicato da Lascia il tuo commento




Finiti gli studi, arriva il momento per tutti di entrare dentro al mercato degli affitti, sfogliando giornali e siti alla ricerca di una appartamento o casa all’interno di un budget spesso non elevato.

Quando si compra un immobile, il ciclo del mercato ci può interessare anche solo in due momenti: in quella dell’acquisto e in quella della vendita. Il mondo degli affitti invece cambia senza sosta e ogni prezzo può variare in maniera sostanziosa anche in brevi spazi di tempo.

Tante grandi città come New York o Parigi soffrono di una inflazione continua e artificiale dei prezzi degli affitti.

Questo fenomeno, che sta causando parecchi problemi alle economie di queste città, va in direzione opposta rispetto all’aumento del redditto medio.

Tenere a mente questi meccanismi è vitale quando si pensa di trasferirsi, poiché si rischia di lasciare un’abitazione per trasferirsi in un’altra che ha maggiori spese rispetto al passato e magari meno comfort.

Questo avviene anche in zone insospettabili, come ci racconta QQ Immobiliare, un’agenzia immobiliare di Portogruaro: le locazioni in questa cittadina hanno visto un leggero ma costante incremento nell’ultimo periodo.

Anche in altri luoghi in cui operano si è visto questa curva aumentare, che deve essere tenuta d’occhio da chi sta cercando casa in questi mesi. Il modo migliore di monitorare questi cambiamenti e guardare gli annunci, specialmente delle agenzie, che cambiano velocemente, e controllare gli aumenti dei prezzi.




La vita in affitto non è per sempre, ma gli ultimi dati dicono che gli italiani cambiano e quindi spostano il loro domicilio tre le tre e quattro volte prima di stabilirsi in maniera fissa in un’abitazione. Da qui si può capire infatti che esista un grande cambio “di mano” e conseguentemente una ricerca decisa e continua di nuovi immobili in affitto in ogni città d’Italia.

E’ importante muoversi per tempo e potrebbe convenire già andare a guardare case o appartamenti che vi hanno impressionato, giusto per essere pronti nel momento in cui vorrete cambiare. Annotatevi i punti migliori e punti peggiori di ogni immobile, segnandoli vicino all’indirizzo: avrete così la possibilità di recuperare nel momento in cui dovrete cambiare appartamento in affitto.

Se vivete in una città con una università popolosa poi, questa tendenza aumenta sempre di più. Molti degli immobili infatti saranno gestiti tramite un contratto transitorio, che per sua natura cambia spesso titolare e molto spesso col passaparola.

Questi appartamenti spesso hanno un prezzo abbastanza basso ma, per la dinamica di cui parlavamo prima, sono difficili da intercettare. Per questo motivo molti di questi immobili rimangono “nascosti”, per modo di dire, alle nostre ricerche.

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Emiliano Micheli